Luna Agostini: un nuovo astro nascente della musica italiana

Nel panorama musicale italiano sono tantissimi gli artisti più o meno affermati che producono continuamente nuovi brani musicali e incantano il pubblico da ogni dove. Vi sono poi numerosissimi artisti che iniziano la loro carriera e tentano in tutti i modi di emergere facendosi spazio in un contesto già molto vitale e a tratti saturo di nuovi talenti. Le eccezioni sono comunque sempre presenti e una fra queste è sicuramente Luna Agostini, una giovane cantante che ha una evidente brillante carriera davanti a se’, con un talento tale da non lasciare alcun dubbio sul suo ovvio successo futuro. La giovane ha infatti già numerosi successi alle spalle e è dotata di una voce incredibile. L’eleganza della sua persona si accompagna perfettamente alla sua bravura, che unita alla sua giovane età e al suo aspetto fresco e pulito la rende davvero capace di incantare a prima vista qualunque ascoltatore.

Un esempio del successo continuo di Luna Agostini è la sua recente partecipazione al prestigioso Santomato Live Club durante l’attesissimo evento Fashion Night Live, all’interno del quale sono evidenziate tutte le migliori proposte di moda del momento. Il Santomato Live di Pistoia, diretto dal noto Tony De Angelis, è inoltre un palcoscenico che ospita ormai da anni eventi musicali di rilevanza nazionale che destano sempre grande attenzione e ammirazione.Durante l’evento Luna ha presentato il suo videoclip ufficiale del pezzo musicale intitolato “Cerco le parole”, grazie alla proiezione del video su un maxischermo. Il pubblico è rimasto affascinato dal pezzo, che unito alle immagini suggestive si è rivelato un vero e proprio capolavoro. L’artista ha deliziato poi il pubblico con una sua interpretazione di “All of me” di John Legend, che ha riscosso altrettanto successo.

Una delle migliori qualità di Luna è la sua abilità nel cantare cover di pezzi musicali famosi infondendoli della sua tipica impronta artistica. Di recente la giovane ha infatti inciso ben tre cover grazie all’assistenza del maestro Nicola Votino, dello Studio Obiettivo Musica (SOM) di Montemurlo. Il primo pezzo inciso da Luna Agostini è una cover di Father and Son di Cat Stevens, un brano in inglese incentrato sul rapporto padre-figlio, reso talvolta difficile dal divario di esperienza e vedute. Il secondo brano è invece “Je ne regrette rien” di Edith Piaf, che è colma di riferimenti tragici e profondi all’uso di droghe e dipendenze unite al tentativo di guarigione e di placare il conflitto interiore. L’ultimo pezzo è infine “Mononoke him” (Princess Mononoke) di Joe Hisaishi, che la giovane artista ha cantato in perfetto giapponese. Il pezzo è tratto dall’omonimo film di animazione giapponese e tratta del perenne e duro conflitto tra uomo e natura.

Luna Agostini, la cui capacità di cantare in più lingue è evidente e lodevolissima, è anche molto attiva e apprezzata sui social media, dove ottiene moltissime visualizzazioni e commenti positivi da un numero sempre crescente di fan.

Libri da Leggere Consigliati Dicembre 2017

ultimi libri da leggere

Ciò che importa dopo la fine di un libro è quella di poter avere una lista dei libri da leggere consigliati che ci permettano di partire alla carica con un nuovo libro. Se così non fosse ci toccherà chiedere ai nostri amici “Mi consigli un bel libro da leggere?” ma come al solito in quel momento nessuno saprà aiutarti perché preso dalla sua lettura del momento che magari tu avrai già ampiemente superato. Non è facile dare consigli sulla lettura, soprattutto aggiornarsi sulle uscite del momento e aggiornare la nostra lista di libri da leggere consigliati, noi ci proviamo con l’aiuto dei nostri lettori.

Libri da Leggere Consigliati Dicembre 2017

ultimi libri da leggere

 

Claudia tra le sue ultime letture ci ha parlato di “Via dell’Arcobaleno 67 – Interno 7” un libro di una scrittrice emergente Paola Fratnik, che sta scalando le classifiche è che ci sentiamo assolutamente di inserire in questo importante elenco di libri da leggere consigliati. Si tratta di una storia molto avvincente e appassionante da quel che ci dice Claudia. È ambientato a Roma in questa via dell’arcobaleno 67 dove ogni condomino ha una sua storia, i suoi segreti assieme al bisogno di raccontarli a qualcuno, magari al vicino. Ma ad emergere è la storia di quel uomo dell’interno 7, ricco e bello, che ostenta soddisfazioni ma che vive una vita al limite della legalità. Insieme a lui faremo un incontro che potrà segnare un cambiamento nella sua vita. Paola Fratnik sviluppa questo racconto con delle idee precise sui protagonisti, li ha avuti in mente fin da subito e mettere nero su bianco il loro carattere e le loro debolezze è stato più facile di quanto pensasse e per questo probabilmente la lettura scorre molto velocemente e ci lascia coinvolti nelle gioie e nelle paure dei personaggi.

Un libro inoltre facile da reperire su qualsiasi piattaforma online e negli store, inoltre per chi vuole esercitarsi con l’inglese è possibile anche trovare la versione inglese intitolata “Via dell’Arcobaleno 67 – Apartment 7”.

Tra i libri da leggere consigliati Paolo ci racconta di “Tutto è possibile” di Elizabeth Strout dove si racconta la complicata lotta tra il bene male, una vicenda classica dove ci si vergogna spesso di sé stessi e solo in alcuni momenti di lucidità si giunge a capire che l’unica verità è quella di fare il meglio per sé stessi. Anche questo libro è disponibile su tutte le piattaforme online e in negozio.

Anche “Patria” di Fernando Aramburo è un libro intenso e doloroso in cui lo scrittore ha saputo raccontare di una comunità profondamente addolorata e nel contempo di affetti, di amicizie e di sentimenti feriti. Bellissimo libro molto profondo consigliatoci da Maria.

Insomma al momento tra i libri da leggere consigliati vogliamo indicarvi questi tre libri:

  • Via dell’Arcobaleno 67 – Interno 7” di Paola Fratnik
  • Tutto è possibile” di Elizabeth Strout
  • Patria” di Fernando Aramburo.

Eliminare l’arsenico dall’acqua: 3 Cose Che Devi Conoscere

eliminare arsenico acqua

Quando si parla di arsenico, ci si riferisce ad un semimetallo naturale che viene espulso dal nostro corpo quotidianamente sotto forma di tossine.
Secondo recenti studi, è stato constatato che questa sostanza può essere dannosa per l’essere umano in termini di salute. Alcuni esempi?
– Maggior rischio di tumore (in particolar modo alla vescica e alle mammelle);
– Riduzione delle difese immunitarie
– Possibili modifiche genetiche del DNA.

 

Sono dei rischi davvero seri e proprio per questo motivo è stata emanato un Decreto Legislativo che impone dei limiti di arsenico: circa 10 microgrammi per litro. Se si rispettano questi dati, si può stare abbastanza tranquilli, in quanto (come è stato accennato in precedenza) ogni essere umano è in grado di eliminarlo come tossina. Però, non è affatto semplice avere dei dati certi legati alla quantità presente nell’acqua, soprattutto se spesso gli acquedotti del comune non vengono sottoposti a dei controlli che siano a norma di legge.
E questo evento si è proprio verificato cinque anni fa nel Lazio, dove è stata rilevata una forte presenza di arsenico nell’acqua. Questa notizia ha immediatamente sconvolto le autorità ed esse sono corse subito ai ripari.

Il Lazio è stata la regione italiana più colpita da questo fenomeno, ma anche in Trentino Alto Adige, Emilia Romagna, Campania e Toscana l’allarme è scattato diverse volte, non solo a causa dei mancati controlli ma anche per la siccità, la quale ha ridotto la portata dell’acqua nelle falde acquifere ed allo stesso tempo ha fatto sì che il livello di arsenico aumentasse.

 

Eliminare Arsenico dall’acqua

eliminare arsenico acqua

Pertanto, si consiglia la totale eliminazione di questo semimetallo naturale a prescindere, per consentire ad ognuno di noi di utilizzare l’acqua domestica sia per lavare i cibi che per bere. Il tutto è possibile solo ed esclusivamente grazie ad un depuratore d’acqua domestico.

Sempre più persone stanno decidendo di fare questo passo e ci sono tantissime testimonianze legate alla risoluzione di questo problema.
Questo perché il depuratore d’acqua domestico funziona tramite un processo chiamato osmosi inversa: ciò significa che l’acqua viene filtrata grazie a dei pori ultra sottili e fuoriesce dai rubinetti in versione pura, come se la stesse raccogliendo direttamente da una sorgente!
L’arsenico viene eliminato completamente e non ci sono più rischi per la propria salute. Inoltre, l’acqua depurata può anche essere modificata a proprio piacimento: si può regolare la temperatura e si può scegliere se renderla naturale o frizzante.

E se ci pensate, oltre alle conseguenze positive per il proprio organismo, potrete constatare un notevole risparmio economico perché se l’acqua è bevibile non è più necessario acquistare le bottiglie al supermercato! Riuscirete a risparmiare circa 500 euro l’anno, mica male vero?
Senza pensare alla questione ambientale: riducendo l’acquisto della plastica, automaticamente si accumuleranno meno rifiuti.
Insomma che aspettate? Eliminate dall’acqua l’arsenico, il cloro e tutte quelle sostanze che possono recare danni alla vostra salute!

Se volete saperne di più sull’argomento e volete ricevere una consulenza o un preventivo, visitate il sito: http://depacquadomestici.it/arsenico/  e compilate il modulo presente in fondo alla pagina.

Siamo sicuri che ne rimarrete soddisfatti al 100%!

Saldo e Stralcio: Cos’è a Cosa Serve e Come Può Cambiare la Tua Situazione

saldo e stralcio

Purtroppo in questi epoca di disagio finanziario tra le diverse problematiche presenti la più diffusa è la negoziazione di un debito con banche e finanziarie. Uno strumento efficace che permette di risolvere più velocemente una situazione debitoria riducendo il debito ad una somma inferiore rispetto all’importo che spettava alla banca o finanziaria.

Saldo e Stralcio

saldo e stralcio

È la procedura del saldo e stralcio, una transazione che vede le parti interessate risolvere la situazione venendosi incontro con l’obiettivo di far rientrare il debito almeno in parte, da parte del creditore, con il vantaggio del debitore di non incorrere in eventuali procedure esecutive.

Non sempre però è possibile chiudere un debito con il saldo e stralcio ma solo se riusciamo a dimostrare al nostro debitore di essere sinceramente in grave difficoltà nell’effettuare il pagamento completo del debito.

Una volta fatto questo un debitore come la finanziaria, che avrà fatto precedentemente diverse pressioni su di voi per recuperare i loro crediti, accetterà con piacere la procedura di saldo e stralcio piuttosto che pignorare i vostri immobili per un importo più o meno basso e aprire quindi una procedura di esecuzione immobiliare costosa e molto lunga.

Molti si chiedono quali sono i parametri su cui basarsi per ottenere un saldo e stralcio con alte percentuali. Per questo non c’è un manuale e delle regole stabilite ma piuttosto vari aspetti da tenere in considerazione come:

  1. l’obiettivo del debitore, in questo caso la finanziaria, che vuole chiaramente recuperare il più alto ammontare possibile;
  2. la tua situazione finanziaria;
  3. il numero e il tipo di beni che possiedi in quanto debitore;
  4. la presenza o meno di un garante;
  5. la cessione del credito ad un’altra società.

In genere, a grandi linee, un creditore difficilmente accetterà proposte inferiori al 40% della somma dovuta.

La situazione cambia per due motivi importanti quando si tratta di attuare la procedura di saldo e stralcio nei mutui ipotecari. In primis l’importo del debito rispetto a quello che in genere si ha con una finanziaria sarà molto più alto e quindi diamo per scontato che sarà più difficile restituire l’ammontare di un mutuo alle banche. Inoltre in questo caso è presente una garanzia reale ossia l’ipoteca sull’immobile. Inevitabilmente non pagando il debito si andrà incontro ad un pignoramento sulla casa.

Quindi possiamo proporre il saldo e stralcio prima del pignoramento o nella fase cruciale del pignoramento. Nella fase precedente al pignoramento andiamo incontro ad una procedura più semplice in quanto la banca preferisce rinunciare ad una parte del credito pur di evitare un’asta immobiliare che allunga i tempi di recupero del debito è immette l’esborso di spese legali. Con il saldo e stralcio la banca ha dei chiari vantaggi.

Durante il pignoramento è più difficile far sì che la banca accetti la nostra proposta di saldo e stralcio e sono molti gli aspetti che influenzano questa decisione. Per saperne di più leggete qui www.usuraepignoramenti.com/saldo-e-stralcio .

Quanto guadagna St3pny?

quanto guadagna st3pny

Tra le mansioni lavorative più quotate tra le aspirazioni dei giovani anzi dei giovanissimi, ritroviamo sempre lo youtuber. Fare lo youtuber inizialmente non è di sicuro una professione che regala guadagni a destra e a manca, ma col passare del tempo, con la ricerca dei contenuti e la preparazione adeguata e il progressivo avvicinarsi di fan che si iscrivono al canale, può sicuramente portare a dei guadagni non indifferenti.

Quanto Guadagna St3pny

quanto guadagna st3pny

 

Prendiamo ad esempio Stefano Lepri, in arte St3pNy, un ragazzo di 23 anni intraprendente e originale che gestisce autonomamente un canale YouTube pensando prima di tutto ai suoi fan. St3pNy arriva già da un’esperienza di game play con altri ragazzi ma data la crescente popolarità subito dopo decide di aprire un proprio canale dove continua a fare game play di famosissimi giochi come Call of Duty, FIFA, Minecraft e tanto altro. Pian piano il suo canale ha visto una crescita esponenziale ed è diventato uno dei canali più seguiti raggiungendo cifre record e chiaramente trasformando il protagonista, St3pNy, in una vera e propria star. Una volta che si diventa popolari nel web sono tante le collaborazioni che possono nascere, infatti, St3pNy è diventato uno dei protagonisti di Social Face su Sky Uno e fa parte anche di un gruppo di youtubers con altri tre ragazzi chiamato Mates. Con il gruppo ha realizzato un brand di abbigliamento che compone due linee e nel 2016 hanno pubblicato un libro: Veri Amici.

St3pNy ha spesso ribadito che YouTube è il suo ambito lavorativo e chiaramente, per arrivare a questi livelli, l’intera giornata viene dedicata ad esso tralasciando solo degli spazi per la famiglia e la vita privata. È un ragazzo che fa molta autocritica cercando di migliorarsi ogni giorno anche grazie ai ragazzi con cui collabora e che tramite lo stesso lavoro gli insegnano cose nuove. Ma cosa più importante, quanto guadagna St3pNy?

Il suo canale ha 2 milioni e 700 mila iscritti ad oggi e totalizza più di 41 milioni di views al mese. Facendo una stima dovrebbe guadagnare almeno 41 mila euro ma si tratta sempre di una somma lorda. Da qui bisogna sottrarre il 30% per YouTube, il 25% per il suo sponsor o network e infine ancora bisogna sottrarre le tasse.

Insomma per arrivare a questi livelli bisogna avere molta pazienza e dedizione per questo lavoro, poiché effettivamente lo è. Un altro ragazzo che potrebbe arrivare lontano e avere un buon futuro da youtuber è sicuramente Nico Vannetti, in arte Niky Van anche lui della zona di Firenze. Nico ha appena aperto il suo canale spinto dalla sua passione nel far ridere la gente. Il suo Canale fino ad ora è caratterizzato da piccoli sketch divertenti in cui si ironizza molto su situazioni quotidiane che i giovani fingono di vivere diversamente da come vanno nella realtà e soprattutto utilizza un paragone con la sua vita, ironizzando molto su di essa e su sé stesso senza paura di mettersi in gioco, non tutti i ragazzi della sua età lo avrebbero fatto.

Niky Van è all’inizio ma le sue intenzioni sono molte serie e soprattutto il suo impegno nel creare contenuti e pubblicare video è molto costante. Ci sa sicuramente fare ma la sua giovane età per forza di cose lo porterà a commettere errori e a voler migliorare magari anche attraverso i consigli dei suoi fan. Iscrivetevi al suo canale e aiutatelo a crescere professionalmente seguendolo nel suo percorso www.youtube.com/channel/UCHY-skwwSGuCK4NynptdQFQ .

 

Costumi di Carnevale: Comprare Costumi di Carnevale Online 2 Cose da Sapere

costumi di carnevale

Se siete degli appassionati del Carnevale, state leggendo l’articolo giusto. Chi infatti non si lascia ammaliare dal clima di festa e divertimento che regala questa celebrazione così particolare e allo stesso tempo così tradizionale? Si tratta di un periodo dell’anno molto breve ma allo stesso tempo molto intenso. Durante il carnevale, che precede solitamente la Quaresima, ci si prepara infatti al periodo che secondo la reglione cristiana è di digiuno e pentimento in preparazione delle festività religiose successive. Il carnevale è invece l’ultimo sfogo dedicato alla goliardia e alla festa, dove si possono gustare cibi deliziosi, ma soprattutto indossare maschere colorate e sgargianti per sfogare tutta la gioia rimasta prima di dedicarsi alla riflessione interiore.

Costumi di Carnevale

costumi di carnevale

I costumi di carnevale sono il vero simbolo di questa tradizione e alcuni hanno origini antichissime, che possono essere rintracciate nel noto carnevale di venezia, un evento che “da vita” ad alcune delle più belle maschere mai realizzate, che per un breve periodo vengono indossate da figuranti esperti nella città di Venezia. La magia di indossare un costume colorato è una sensazione preziosa e adorata soprattutto dai più piccoli, che durante questo periodo amano giocare per le strade lanciando coriandoli e stelle filanti.

Anche gli adulti possono però partecipare a questo clima di festeggiamenti e alle numerose parate in giro per le proprie città. L’occorrente è sempre lo stesso: i costumi di carnevale. Comprare il proprio costume è quindi il passo principale per poter partecipare attivamente al carnevale. Sebbene sia una scelta apparentemente banale, occorre invece molta attenzione a cosa si acquista, dato che alcuni costumi sono di scarsa fattura e si rischia di fare un brutto investimento. Rivolgersi ad esempio a grossi centri commerciali o a negozi non specializzati potrebbe rivelarsi un vero e proprio buco nell’acqua. Molto più saggio è invece affidarsi a un web store specializzato che assicuri prodotti di qualità e lavorati con attenzione. Tra questi il migliore è sicuramente CarnevaleVeneziano, un web store che si occupa da anni di vendere in tutta Italia costumi di carnevale pregiati e per tutti i gusti. Navigare all’interno di questo sito è piuttosto semplice: creando un account gratuito potrete visionare le diverse categorie, selezionare il prodotto che vi interessa e se esso soddisfa le vostre richieste potrete aggiungerlo al vostro carrello. A quel punto basterà effettuare il pagamento online e indicare i dati corretti di spedizione.

Per chi avesso comunque dubbi e difficoltà con la fase di acquisto o di selezione, CarnevaleVeneziano offre una pratica guida all’acquisto facilmente consultabile, dove sono indicati tutti i passaggi per selezionare, visionare e pagare il proprio costume. I prodotti sono moltissimi e la scelta è ampia sia per donna, uomo o bambino di ogni fascia di età. I costumi prendono ispirazione da temi ricorrenti nella tradizione, ma a volta rappresentano anche idee e modelli più recenti e particolari. I prezzi sono tutti particolarmente vantaggiosi e vi sono anche sconti e promozioni periodiche di cui poter usufruire. Se non volete perdere le offerte a tempo di CarnevaleVeneziano potrete iscrivervi alla newsletter e ricevere una mail per ogni sconto o ogni evento particolare gestito dal sito web. Tutti gli accessori dei costumi saranno spediti insieme all’interno dello stesso packaging e gli operatori si assicureranno che tutto sia in ordine e pronto per essere indossato. Affidandovi a questo web store godrete di un servizio specializzato che vi assicurerà i migliori costumi al prezzo più vantaggioso con tempi di spedizione davvero rapidi e convenienti.

Puoi sfogliare il catalogo di Carnevale Veneziano sul loro sito web: https://www.costumicarnevaleveneziano.it/

Chi è Enzo Alessandra?

enzo alessandra

Quanto ci piace scattare foto ultimamente? Passione comune tra migliaia e migliaia di persone, giovani e meno giovani che siano, è la fotografia!

Molti di noi danno per scontato che, per fare delle belle fotografie, serva una buona attrezzatura o un’attrezzatura più costosa. Questa cosa è sicuramente vera in parte ma è anche vero che fotocamere con prestazioni migliori o addirittura fantastiche, di fatto, non ci insegnano ad essere fotografi.

Quindi, in primis, ciò che urgentemente dovremmo fare è imparare ad utilizzare e a sfruttare al meglio l’attrezzatura che già possediamo per poi investire in una attrezzatura migliore quando le nostre capacità fotografiche saranno adeguate allo strumento. Questo è uno dei cinque consigli che Enzo Alessandra ci fornisce sul suo personalissimo canale YouTube www.youtube.com/channel/UCedEKLm-Fdaw83Hdd6oce4g .

Ma chi è Enzo Alessandra?

enzo alessandra

Enzo ci dice che per crescere e diventare dei buoni fotografi dovremmo studiare, non solo la base tecnica della fotografia ma a 360° tutto ciò che riguarda il mondo fotografico. Questo è ciò che ha fatto lui imparando a fotografare su pellicola dai libri e, per quanto riguarda la fotografia digitale, continuando a studiare dal web.

Come avviene per molti di noi oggi, questa è stata per lui una passione trasformatasi in seguito in un lavoro. Grazie ai suoi successi sul lavoro e la sua forte dipendenza dalla fotografia ha deciso di aprire il suo canale YouTube dove, attraverso tutorial e recensioni condivide il suo sapere e tutto ciò che ha imparato nel tempo e nei suoi studi.

Enzo è un professionista specializzato nella fotografia di ritratto e nello still life. Lavora per modelle, attori, piccole e medie aziende e anche liberi professionisti che utilizzano i social media per comunicare e creare una propria immagine che rappresenti professionalità e competenza.

Nei suoi video ci ricorda che essenziale è anche il “dopo scatto”, ciò che prima si faceva in camera oscura adesso si fa al computer con dei software di editing fotografico come Photoshop, Camera Raw e tanti altri: punto importante e indispensabile per un fotografo. Senza l’utilizzo di questi programmi rinunciamo ad un nostro tocco fotografico, a qualcosa che personalizza il nostro linguaggio fotografico.

Importante, secondo Enzo Alessandra, è anche confrontarsi con persone più brave di noi nel mestiere, che possano consigliarci e insegnarci cose nuove. Naturalmente bisogna aspettarsi da costoro anche critiche negative che di sicuro ci aiuteranno a crescere.

Il suo canale è davvero utile per imparare i primi passi sia se vogliamo fare foto con il nostro smartphone sia se vogliamo acquistare una macchina fotografica più prestante. In quest’ultimo caso Enzo ha preparato diversi video chiamati “corso di fotografia” contenenti i vari passi da fare con delle vere e proprie macchine fotografiche professionali.

Nei tutorial invece ci spiega come fare foto con uno smartphone, come salvare le foto per il web, come fare una buona foto in HDR, e tanto altro. Insomma ognuno di noi che sia un professionista o alle prime armi avrà sicuramente da imparare da Enzo Alessandra. Non perdete altro tempo e correte a seguire il suo canale YouTube www.youtube.com/channel/UCedEKLm-Fdaw83Hdd6oce4g

Acquasmart Opinioni, Recensioni e Pareri. E’ Il miglior Depuratore?

acquasmart

Installare un depuratore nelle proprie abitazioni è un fenomeno sempre più frequente a causa dell’inquinamento, presente ormai in gran parte delle città italiane. Proprio per questo si è creata una grande concorrenza nel settore e tutte le volte che una persona decide di fare questo passo, non riesce mai a capire con esattezza a chi rivolgersi per ottenere un servizio efficiente e di qualità.

Acquasmart

Opinioni, recensioni e pareri sui depuratori d’acqua Acquasmart

acquasmart

Ma noi abbiamo la soluzione per voi e si chiama Acquasmart, ossia una delle produzioni più conosciute in Italia, adibita appunto alla creazione, alla personalizzazione ed alla vendita dei sistemi di depuratori.

Acquasmart è stata riconosciuta come prima azienda ad aver associato la questione depuratori all’acqua alcalina. Grazie ai suoi prodotti, si ha modo di risparmiare sull’acquisto delle bottiglie d’acqua in plastica e si può dunque bere direttamente dai rubinetti. Questo perché i microfiltri sono argentizzati, batteriostatici e a norma di legge (sono autorizzati dal Ministero della Salute).

Si tratta di una professionalità made in Italy (la fabbrica ha sede nella regione Puglia) ed opera principalmente nella regione Lazio. Ma non bisogna preoccuparsi di questo fattore perché è in continua crescita (grazie ai passaparola dei clienti, alle pubblicità ed alle risorse web) ed ha l’obiettivo di raggiungere la copertura su tutto il territorio italiano.

Qualsiasi tipo di esigenza sarà per loro fattibile ed inoltre dispongono di un’assistenza non indifferente sia dal punto di vista tecnico, sia per la manutenzione (ad esempio il cambio dei filtri, la ricarica della bombola co2 e così via).

Attraverso un team qualificato, loro sapranno riprodurre l’acqua secondo le modalità che più preferite.

A livello di uso domestico, si possono effettuare le seguenti procedure: microfiltrazione, osmosi + Sali minerali ed addolcitore per calcare. Sono tante le famiglie che li hanno scelti per l’installazione di un depuratore (più di 6300!) ed hanno confermato di aver riscontrato notevoli cambiamenti sia dal punto di vista della salute che per il consumo degli alimenti (in quanto il cibo, lavato con l’acqua depurata risulta decisamente più saporito e genuino).

Si può inoltre decidere di regolare la temperatura dell’acqua, se lasciarla naturale o renderla frizzante: insomma si può personalizzare come più vi piace!

Inoltre, se possedete un’attività di ristorazione potrete comunque rivolgervi a loro perché dispongono di diverse attrezzature apposite tra cui il depuratore acqua soprabanco da ristorazione e il cobra cromato (due o tre vie).

Il primo, offre sia acqua liscia che gassata fino a raggiungere 120 coperti in maniera consecutiva.

Per quanto riguarda invece il cobra cromato due o tre vie, esso è in grado di raggiungere la velocità massima di erogazione con la peculiarità del risparmio di spazio: optando per questa alternativa, il bancone non verrà affatto occupato.

E’ arrivato il momento di dire basta all’acqua inquinata da microrganismi, virus, batteri e tutto ciò che può danneggiare la vostra salute. Scegliete Acquasmart ed avrete i depuratori adatti a qualsiasi tipo di servizio!

Se siete interessati a dare un’occhiata a tutti i loro prodotti, ad effettuare un acquisto o a ricevere semplicemente ulteriori informazioni, non vi resta che visitare il sito web ufficiale: http://acquasmart.online

Trascrizioni Partiture Musicali: Cosa Sono e chi sono i Professionisti di Riferimento?

trascrizione partiture musicali
La necessità di  arrangiamenti musicali orchestrali può far nascere l’esigenza di mettersi alla ricerca di un valido professionista, cosa non semplice se non si è esperti del settore.

 

Occorre fare delle valutazioni molto precise ed approfondite nella scelta di questa figura professionale, la difficoltà sta proprio nel trovare un professionista effettivamente preparato, non improvvisato ma con studi accademici documentabili ed una effettiva esperienza nel settore altrettanto documentabile, supportata dal riscontro (verificabile) di committenti soddisfatti.

Trascrizione Partiture Musicali

Arrangiamenti Musicali e Orchestrali: Chi scegliere?

Negli arrangiamenti musicali e orchestrali sì partecipa in collaborazione con il compositore nella vera e propria creazione di una composizione, chiaramente a livelli di arrangiamento differenti.

 

Ad esempio nella musica leggera è procedura comune quella in cui l’arrangiatore porta a termine una composizione appena abbozzata nei tratti più essenziali dal compositore, arricchendola ed integrandola di tutte le parti strumentali che vanno al di là della melodia e degli accordi.

 

Diverso è il caso in cui l’arrangiatore modifica una composizione già totalmente delineata in tutti i suoi aspetti e la “riveste”  con un arrangiamento musicale totalmente diverso, modificandone lo stile, l’organico strumentale, ecc. L’arrangiamento non va confuso con la trascrizione (ricavare lo spartito/partitura partendo dal solo ascolto): in questo caso    il concetto – base è quello di partire appunto dall’ascolto di un brano musicale con la finalità di  trascrivere (ricavare o “ricostruire”) lo spartito e/o la partitura (l’insieme di tutti gli strumenti che suonano contemporaneamente un brano musicale) a diversi livelli: partendo dalla trascrizione della sola melodia portante,  fino ad arrivare alle trascrizioni integrali di tutti gli strumenti o di una o più sezioni strumentali, sicuramente più complessa e difficile.
Ritornando all’esigenza iniziale,  risulta chiara l’importanza di affidarsi ad un esperto riconosciuto tale proprio dagli addetti del settore.

 

Fra i diversi arrangiatori si evidenzia per trasparenza e capacità  il M°  Luca Valsecchi, in virtù del fatto che offre tutte queste fondamentali garanzie ed altre ancora, dalla preparazione accademica (supportata da relativi diplomi rilasciati dagli ennti preposti, a partire dal Conservatorio) ad una reale esperienza maturata lavorando per conto di orchestre sinfoniche, compagnie teatrali, case discografiche, produttori musicali ed altre realtà di primissimo livello, che risultano documentate e/o documentabili, anche questo fattore essenziale nella selezione (scelta) del professionista al quale affidarsi; Centinaia di committenti in tutta Italia che parlano di un professionista  spendendo soltanto parole positive e di profonda soddisfazione  non possono essere certamente frutto del caso, a maggior ragione se si può andare oltre ad una recensione che di per sè è fin troppo facilmente “fabbricabile”, ben diverso è il caso (ed è questo) nel quale si possano contattare  tutti questi committenti (e si tratta spesse volte di committenti assolutamente prestigiosi) informandosi direttamente presso di loro come si trovano con l’arrangiatore in questione!

 

Un altro fattore che dimostra in modo chiaro e trasparente la serietà professionale è quella di sapersi guadagnare la fiducia dei nuovi committenti, e sempre questo è il caso del già citato M° Valsecchi il quale offre sempre (a coloro che ancora non lo conoscono) una “dimostrazione anticipata” (e noi sottolineamo gratuita) nella quale fornisce un “anteprima” del lavoro richiesto ed in modo appunto gratuito, investendo quindi tempo e competenze, con lo scopo di fornire un fondamentale elemento di valutazione, sia in termini di correttezza professionale ai massimi livelli (non è cosa comune la “dimostrazione anticipata”, possiamo garantirlo) sia in termini di adeguatezza artistica, che in ogni caso è lasciata alla  valutazione del singolo committente, il quale può decidere a ragion veduta e serenamente se affidare/confermare il lavoro o meno, e riteniamo che chi si pone in questi termini meriti solo per questo la massima considerazione.
Per saperne di più  è possibile consultare il sito ufficiale del M° Luca Valsecchi: www.lucavalsecchi.it

 

 

 

 

 

 

 

“Somos Locos” e “Nato Ancora”: i due nuovi successi di Castano Shock

castano shock

In rete c’è un artista italiano che si sta facendo conoscere regalando la sua musica (che definisce “di tutti”) tramite le playlist del suo canale e il suo nome è CASTANO SHOCK che abbiamo intervistato per voi in occasione della pubblicazione dei suoi due nuovi dischi che incredibilmente non hanno una distribuzione nonostante siano davvero avvincenti e con un sound internazionale!

Questo appassionante ed appassionato artista genovese da un paio d’anni ha cambiato genere (cantava in inglese e faceva musica new wave) e ha cominciato a sfornare hit dall’innegabile orecchiabilità senza sbagliare un colpo e indovinando ogni volta ritornelli memorabili ed immediati;
La cosa straordinaria è che fa tutto da solo nel suo studio di registrazione e accompagna tutte le canzoni dei suoi dischi (ne ha già all’attivo 2 in lingua spagnola e 4 in lingua italiana) con dei video davvero shock, intriganti e innovativi sotto diversi punti di vista;

Castano Shock

castano shock

Il pubblico lo sta premiando sia in rete (i suoi video hanno moltissime visualizzazioni) che nelle esibizioni dal vivo e ci siamo fatti raccontare da lui perchè dopo “SONO UN ALIENO” ha deciso di comporre altri due dischi da mezz’ora l’uno così diversi tra loro ovvero SOMOS LOCOS E NATO ANCORA :
ciao castano, perché hai composto un disco come “somos locos” che ha dei ritmi innegabilmente diversi e agli antipodi rispetto al tuo mondo musicale tanto più che  “nato ancora” segue il percorso intrapreso con “sono un alieno”?
 
quando ho composto “sono un alieno”  mi sono reso conto che la scaletta dei live andava impreziosita con delle cover anni 80 degne ed efficaci ma per fare ballare la gente ho realizzato  ben presto che avrei avuto bisogno anche di alcuni remix più latineggianti e così mi sono rinchiuso nuovamente in studio per sfornare di corsa delle versioni più accattivanti ed è nato “soy un alieno” così, strada facendo quindi quando un anno dopo ho deciso di pubblicare sul mio canale il seguito di sono una alieno ho scritto anche delle nuove canzoni latineggianti e dal sapore vagamente reggaeton che devo ammettere non amo affatto quindi mi sono inventato un sound più europeo ed attinente al mio evidentemente elettronico mantenendo però alcuni canoni di quel sound che tanto fa impazzire i patiti dei balli caraibici.
per i testi mi sono fatto aiutare, specie per le frasi idiomatiche necessarie per accattivarsi l’attenzione di tutti i latini, da un mio già collaboratore musicale (lo si può notare in molti miei video italiani) JIMMY MENDOZA che è stato bravissimo a tradurmi i testi mantenendo i significati originali delle mie parole e rispettando le metriche;
per ringraziarlo di cotanto lavoro ho deciso di fare una canzone con lui che ero sicuro già mentre la scrivevo sarebbe divenuta una hit vincente ovvero DIFERENTE che si può ascoltare gratuitamente e senza pubblicità nel mio canale di you tube (come tutte le altre mie composizioni) .
 
la canzone ha un ritornello che ti entra subito in testa e la parte rap di Jimmy nel video diventa ancora più coinvolgente grazie alla sua mimica e il suo sorriso;
da dove nasce l’esigenza di dover far ballare i tuoi spettatori ?
 
bella domanda, non lo so!
mi sembra una cosa naturale ma la musica è bella anche se non fa ballare e anzi ritengo che quello che conta è che faccia compagnia e lasci sempre qualcosa ad ogni ascolto;
io ascolto la musica, tutta, e quando lo faccio cerco qualcosa!
a volte mi soffermo sulla voce o i cori, a volte ascolto solo i movimenti ritmici di un hi hat o la cassa che interagisce col basso ed altre ancora ascolto solo le frequenze medio alte di una chitarra che interagisce con le tastiere per vedere come slanciano o soffocano il cantante quindi il mio è più un ascolto “curioso” e da addetto ai lavori ma non per questo non godo o non apprezzo e poi se c’è il ritmo mi lascio dondolare accennando e seguendo il senso del brano!
nei miei spettacoli, tuttavia, mi piace tantissimo vedere la gente che balla per tutto il tempo, mi appaga molto.
 
 
dal 2014 ad oggi hai composto molti dischi, addirittura 2 all’anno negli ultimi due anni quindi mi sorge spontaneo chiederti se continuerai a sfornare hit anche nel 2018.
 
giuro che ci penso spesso, ho in mente molte cose, sono un fermento ma mi rendo anche conto che sono un alieno, soy un alieno, nato ancora e somos locos meritano molta attenzione e mettere altra carne al fuoco potrebbe non essere la scelta giusta!
ho molto materiale che è rimasto nel mio archivio e potrei fare uscire altri due dischi anche stasera e ti garantisco che ho tante di quelle idee nuove che ho sviluppato nel frattempo che se mi chiudessi nel mio studio ancora qualche mese potrei sfornare sicuramente altri brani super coinvolgenti e originali ma sono sicuro che la cosa più giusta da fare in questo momento è dedicarmi alla promozione di queste mie fatiche (appena terminate) e godermi anche le pause necessarie senza smettere di cercare il giusto sponsor o il giusto editore o etichetta adatta alla mia “esuberanza artistica”!
è un mondo così questo, senza sponsor si ferma tutto e siccome innegabilmente fino ad oggi ho lavorato bene e sono anche una persona piuttosto seria sono sicuro che presto arriveranno le persone  giuste ad aiutarmi e questa mole di lavoro che  ho prodotto con fatica e soddisfazione diventerà “la nuova musica della gente”.
 
 
chi sono i tuoi idoli musicali?
 
ne ho diversi  ma alcuni li amo più di altri;
chitarristicamente continuo ad apprezzare belew dei king krimson, gilmour dei pink floyd e lukather dei toto!
come cantanti mark hollis dei talk talk, dave gahan dei depeche, simon le bon dei duran duran, sting e rober page dei mr.mister e bono degli u2.
i miei bassisti preferiti sono mark king e gianni serino e i tastieristi e batteristi non mi interessano dal momento che sono sostituibili tranquillamente da sequenze e loop.
 
se la domanda si estende a che genere di musica ascolto più volentieri ti rispondo quella elettronica degli anni 80 ma anche la chill out e la bossa nova sono e tutte quelle musiche dei film italiani degli anni 70, le amo alla follia.
 
 
se volete ascoltare la musica di castano shock potete farlo gratuitamente andando nel suo canale you tube: Castano Shock Youtube