Ambulanza privata Lecce: prenotala con Assistiamo Te

Assistiamo Te è la società italiana leader nel settore dei trasporti sanitari. Tramite la loro intuitiva e semplice piattaforma online potrete richiedere numerosi interventi o, più semplicemente, dei preventivi. Potrete inoltre utilizzare la loro piattaforma anche ed eventualmente per portare a termine la prenotazione dei servizi desiderati.

Assistiamo Te, richiedi la tua ambulanza privata a Lecce e provincia

Assistiamo Te opera praticamente su tutto il settore nazionale, dalle grandi città fino alle province più tranquille del Sud Italia. Tramite la loro piattaforma online potrete prenotare la vostra ambulanza privata a Lecce per emergenze o eventi sportivi.

Potrete contare sui servizi e la flotta di Assistiamo Te anche per trasporti a media e lunga percorrenza. Con tale definizione ci riferiamo ai trasporti che, potenzialmente, iniziano da Lecce e provincia e terminato in altre province o regioni d’Italia.

Le ambulanze di Assistiamo Te sono dotate di ogni comfort possibile. Al loro interno troverete spazio a sufficienza, impianto climatizzato, strumenti moderni ed avanzati e materassi ultra comfortevoli. La flotta dipenderà dalle condizioni di salute del paziente e dall’urgenza del trasporto. A seconda delle vostre esigenze e di quelle del paziente, l’ambulanza arriverà con autisti, medici o infermieri specializzati.

Per richiedere la vostra ambulanza privata a Lecce e provincia vi basterà chiamare il numero di telefono +39 080 403 8868 e mettervi in contatto con la centrale operativa. Il numero è attivo 24 ore su 24. In alternativa, potrete utilizzare il portale web di Assistiamo Te, sempre comodo ed efficiente.

Assistiamo Te: ecco tutti i servizi proposti

Assistiamo Te può essere utilizzato per richiedere un’ambulanza privata a Lecce e nel resto d’Italia, tuttavia, i servizi proposti sono molto più numerosi. Tramite il loro sito web, infatti, potrete richiedere un medico a domicilio o, in alternativa, un infermiere specializzato in prelievi o altri trattamenti. Lo staff di Assistiamo Te vanta anche numerosi fisioterapisti in giro per l’Italia. Anche in questo caso si può richiedere un intervento a domicilio.

Assistiamo Te aiuta anche coloro che sono alle prese con organizzazione di eventi sportivi. Non solo potrete prenotare un’ambulanza privata per l’evento ma potrete affidarvi a loro anche per la gestione dell’intera manifestazione, con riferimento alla copertura sanitaria ovviamente.

In aggiunta, è possibile richiedere un preventivo per taxi sanitari, ideali per tragitti a lunga percorrenza anche al di fuori dei confini nazionali o per il trasporto di disabili 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.

Per concludere, infermieri, OSS, specialisti, medici e autisti che collaborano o lavorano per Assistiamo Te vengono periodicamente aggiornati e le loro conoscenze ed abilità testate di continuo in modo da ottenere una qualità del servizio ed una professionalità di prima fascia.

Il viaggio continuo di Roberto Lorenzani

Per gli appassionati delle avventure estreme sentire il nome di Roberto Lorenzani è come per un teenager sentire quello della sua star preferita. Un uomo che ha fatto dell’avventura la sua vita, oltre 30 anni vissuti intensamente tra esplorazioni, outdoor e spedizioni estreme. Intervallati dalla scrittura di diversi libri sull’argomento e dalla preparazione fisica e mentale a centinaia di persone. Anche dello spettacolo.

Roberto Lorenzani infatti è l’uomo che dietro le quinte del noto reality L’Isola dei Famosi si è occupato di preparare alle fatiche fisiche a cui andavano incontro, i Vip che hanno partecipato alle edizioni dal 2003 al 2011. Una curiosità: il vip più predisposto alle sfide estreme, come ha confessato Lorenzani, è stato Adriano Pappalardo, mentre sul fronte opposto, seppur senza sbilanciarsi troppo, si è fatto sfuggire i nomi del noto attore Kabir Bedi, del cantante Al Bano e a sorpresa dell’ex tronista Daniele Interrante, che “nonostante il fisico palestrato non si sarebbe comportato proprio da macho…” 

Roberto Lorenzani: alcune competizioni

Come detto Roberto Lorenzani in oltre 30 anni di carriera ha compiuto talmente tante imprese che non basterebbe un libro per raccontarle tutte. Egli è anche l’uomo che si nasconde dietro la realizzazione di grandi eventi ai quali ha contribuito in maniera decisiva. Qualche esempio? La Camel Trophy, nota competizione estrema a bordo di fuoristrada in cui l’equipaggio, per i 20 anni dell’evento, dal 1980 al 2000, si è cimentato in prove di resistenza fisica e mentale nei posti più impossibili e inaccessibili in giro per il mondo.

Una vera leggenda, in cui Lorenzani mette piede la prima volta nella Tanzania-Burundi ’91, entrando nello staff come Responsabile delle prove fisiche per lo Speciale Italia in Portogallo. E poi ancora l’anno successivo è Responsabile delle prove fisiche per le Selezioni Nazionali Italiane alla Camel Trophy Guyana’92, e negli anni seguenti sarà il Responsabile delle prove fisiche per Sabah-Malaysia ’93Argentina-Paraguay-Chile’94, Marshal all’Evento Finale Camel Trophy Mundo Maya ’95. Ancora, presente nello staff Internazionale del Camel Trophy Finale Kalimantan ’96 in Borneo, Finale in Mongolia ’97, Finale Tierra del Fuego ’98 in Cile-Argentina, dove sarà l’unico italiano presente. E infine Roberto Lorenzani è all’ultima edizione della Camel Trophy nella Finale Tonga-Samoa 2000. Non poteva mancare un libro, scritto nel 1995 sulla sua avventura, dal titolo Camel Trophy. Come partecipare al raid-avventura più entusiasmante del mondo.

In tutti questi anni si è occupato, come ha riferito lui stesso, di organizzare le selezioni a livello internazionale e partecipare ai sopralluoghi per cercare gli itinerari più adatti. Inoltre, essendo una gara “estrema”, ove non ci fossero imprevisti naturali, ci pensava Lorenzani a crearne.

Ha inoltre partecipato come primo italiano al Raid Gauloises in Patagonia, che definisce come “la gara più massacrante del mondo senza mezzi motoristici” nel 1995 e alle Land Rover G4 Challenge, Land Rover Trek, e gli Invictus Games per diversi anni.

Il mental coaching

Roberto Lorenzani è anche un ex giocatore di rugby, e pratica diversi sport come alpinismo, subacquea, sci, torrentismo, tiro con l’arco e running. Tutti sport tranquilli, come ovvio che sia. Inoltre la sua esperienza è al servizio di chi ha bisogno di migliorare le proprie prestazioni fisiche per qualunque motivo. È infatti Certified Mental Coach Sportivo e Business e in Italia ha aperto diversi Centri di Avventura & Outdoor, nei quali si realizzano tra le altre cose corsi di sopravvivenza, cartografia, orientamento e GPS.

Il girotondo dell’amicizia: molto di più che un libro per bambini

Nella vita e nell’educazione di un bambino, la lettura, il confronto con temi variegati e, ovviamente, il rapporto con i suoi coetanei svolgono un ruolo di primaria importanza. Per questo motivo oggi vi presentiamo Giampaolo Santoro ed il suo primo libro per bambini intitolato “Il girotondo dell’amicizia”. Con il Natale che si avvicina, potrebbe essere un regalo gradito e, soprattutto, educativo per i vostri bambini.

“Il girotondo dell’amicizia”: temi e spunti

Il girotondo dell’amicizia è una lettura piacevole e semplice, particolarmente adatta a bambini di età compresa tra 8 e 12 anni. Nel corso della storia vengono affrontati numerosi temi estremamente attuali in maniera semplice e piacevole. Questo libro per bambini tratta tematiche tipiche della loro età, introducendo e trattando argomenti molto complessi come, per esempio, la multiculturalità ed il bullismo.

I protagonisti sono ovviamente tre bambini e le loro vicende scolastiche e sociali. Si tratta di personaggi con cui i bambini si possono facilmente identificare, vista la quotidianità delle situazioni e dei temi trattati. Questo libro permette di introdurre i bambini a temi molto seri ed attuali in maniera semplice e spiritosa. Le vicende narrate sono per lo più realistiche, tuttavia il finale è reso ancora più interessante e piacevole da un tocco fantasy, definito dall’autore “Realismo magico per bambini”.  L’obiettivo di Giampaolo Santoro è sicuramente quello di coinvolgere il lettore all’interno della storia, avvicinandolo pian piano a tematiche che, oggi più che mai, i bambini si ritrovano quasi costretti ad affrontare.

La trama

I protagonisti delle vicende narrate ne “Il girotondo dell’amicizia” sono tre amici e compagni di classe: Michael, Andrea ed Elio. Ognuno di loro presenta diverse caratteristiche psicologiche e diverse origini. Essendo molto diversi tra loro, è facile che ogni bambino riesca ad immedesimarsi in almeno uno di loro tre. Nel corso della storia, che si sviluppa prevalentemente all’interno della cerchia dei loro compagni di classe, i tre bambini legano fortemente con due bambine: Stella, esperta di karate, e Kimiko, l’ultima arrivata nella classe.

Nel corso delle vicende narrate, i 5 bambini trascorrono molto tempo assieme, dedicandosi prevalentemente allo studio e stringendo un’amicizia leale e sincera. Durante una giornata qualsiasi, mentre si trovano nel cortile della scuola, hanno un incontro ravvicinato con il bullo della scuola, un ragazzo un anno più grande di loro. Il battibecco si risolve, in un primo momento, grazie all’intervento del direttore scolastico ma, proprio in questa occasione, i bambini iniziano a notare che la loro amicizia sta diventando così forte da essere sovrannaturale.

“Il girotondo dell’amicizia”: dove acquistare l’ebook o la versione cartacea

Il libro per bambini, scritto da Giampaolo Santoro e pubblicato indipendentemente, è acquistabile sia in versione cartacea che ebook da tutti gli store online, inclusi Amazon e youcanprint. In alternativa, potrete ordinarlo in tutte le librerie.

Se siete alla ricerca di un regalo piacevole, divertente ed educativo per i vostri figli o nipoti, “Il girotondo dell’amicizia” è esattamente ciò di cui avete bisogno.